Il Cinquecento (parte 4)

Letteratura rinascimentale italiana nella prima metà del secolo.

 Numerosi poeti e letterati del Cinquecento dedicarono poesie e scritti agli scacchi, che come abbiamo detto si diffondevano sempre più in tutta Europa. Il più noto, per la sua ampia produzione letteraria, è certamente Baldassar Castiglione.

Baldassar Castiglione

Nato in provincia di Mantova (1478-1529) nobiluomo di corte di Ludovico il Moro e di Francesco Gonzaga e poi di Guidobaldo d’Urbino, poeta e letterato, nel libro II del ‘Cortegiano’, pubblicato a Venezia nel 1528, dice riguardo agli scacchi: “Questo è gentile intertenimento ed ingegnoso”.

Il libro prosegue poi raccontando la storiella di un amico che affermava che “una scimmia di forma diversissima da quelle che noi siamo usati di vedere, presa in India e portata in Europa dai portoghesi, giocava agli scacchi eccellentissimamente”; e si diffonde a descrivere le vicende di due partite giocate e vinte da quel portentoso animale contro un gentiluomo, alla presenza del Re del Portogallo. Leggi tutto “Il Cinquecento (parte 4)”