Bogdanov e Lenin in una partita a scacchi nel 1908

Bogdanov-Lenin ScacchiFotografia tratta dalla biografia del logico matematico statunitense di origine morava Kurt Friedrich Gödel (Brünn, oggi Brno, 1906 – Princeton USA 1978) di Gianbruno Guerrerio (I grandi della scienza – Le Scienze, Milano n. 19/2001 pag. 11). Raffigura una partita a scacchi fra il filosofo ed economista russo Aleksandr Aleksandrovic Bogdanov (pseudonimo di Aleksandr Malinovskij) (Tula 1873 – Mosca 1928) e il politico russo Nikolaj Lenin (pseudonimo di Vladimir Il’ic Ul’janov) (Simbirsk, dal 1924 Uljanovsk, 1870 – Mosca 1924) giocata a Capri nel 1908 ospiti del narratore e autore drammatico russo Maksim Gorkij (pseudonimo di Aleksej Maksimovic Peskov) (Niznij Novgorod, dal 1932 Gorkij, 1868 – Mosca 1936). Leggi tutto “Bogdanov e Lenin in una partita a scacchi nel 1908”

Rivoluzione russa – Lenin scacchista

LeninIl nome Vladimir Ilic Ulianov può forse non dire molto alla gran parte dei nostri lettori.
Ma le cose cambiano se aggiungiamo che il suo ‘pseudonimo’ era Lenin (22.4.1870 – 21.1.1924).
Nel 1898, quando si trovava in esilio in Siberia per la sua attività rivoluzionaria a Pietroburgo, scrisse alla madre Maria Alexandrovna una lettera, in cui si legge tra l’altro: “Ti prego farmi pervenire un gioco di scacchi: a Minussinsk ci sono degli avversari tra i compagni ed ho avuto il grande piacere di ricordarmi del tempo passato. Avevo torto a pensare che la Siberia Orientale fosse una contrada selvaggia dove il gioco degli scacchi era sconosciuto.” Leggi tutto “Rivoluzione russa – Lenin scacchista”