L’importanza del centro

Il “centro” è composto dalle case e4, d4, d5, e5. Sono queste le caselle più importanti della scacchiera, in quanto è facile constatare che un pezzo posto in una casa del centro esercita una azione nettamente superiore a quella esercitata da un pezzo posto in una casa laterale.

È facile dedurre quindi che il giocatore che occupa o controlla il centro avrà maggior libertà di movimento dell’avversario e disporrà quindi di maggior spazio. Per meglio comprendere la fondamentale importanza del centro può forse essere utile un paragone con il gioco del calcio: anche in questo sport, infatti, è la squadra che ha i migliori centrocampisti, e che quindi controlla il centrocampo, che è in grado di effettuare il maggior numero di azioni pericolose e di portare attacchi in profondità. Inoltre i centrocampisti possono rapidamente portarsi a sostegno della difesa oppure in aiuto degli attaccanti, secondo le necessità della squadra.

Una cosa simile avviene anche negli scacchi: è ovvio che il dominio del centro può non essere decisivo per la vittoria, ma assai spesso si rivela condizione necessaria. Infatti il controllo e il dominio del centro non solo permettono al giocatore di dirottare rapidamente i pezzi in qualsiasi settore della scacchiera, ma gli permettono anche di ostacolare lo sviluppo e le manovre dell’avversario, che si troverà quindi a manovrare in uno spazio ristretto e sulle fasce laterali della scacchiera, con maggiori difficoltà per la realizzazione dei propri piani strategici.