Mario Monticelli (Venezia 16.3.1902 – Milano 30.6.1995)

Mario-Monticelli
(foto tratta da http://soloscacchi.altervista.org/?p=42666 )

Tra i più grandi giocatori italiani di ogni tempo. Nel 1950, alla istituzione dei titoli, la Fide gli attribuì solamente quello di Maestro Internazionale, mentre avrebbe sicuramente meritato quello di Grande Maestro, che gli fu comunque conferito “honoris causa” nel 1985.

Di professione giornalista, iniziò a lavorare al Gazzettino di Venezia, poi, dopo la guerra, al Popolo di Milano, alla Agenzia International News Service e infine al Corriere della Sera, dove per molti anni fu responsabile della Redazione Esteri.

Divenne il terzo campione nazionale della storia italiana nel 1929-30 battendo in una sfida Rosselli (+6 =4 -4). Vinse poi ancora il Campionato Italiano nel 1934 e poi nel 1939.

Nel 1926 fu clamorosamente primo a Budapest alla pari con Grünfeld e nel 1938 primo alla pari con Eliskases a Milano. Giocò San Remo 1930 dove vinse il premio di bellezza per la partita con Bogoljubov. Con la nazionale italiana ha giocato le Olimpiadi 1927, 1928, 1931, 1933, 1935.

La trappola di Monticelli

Dopo le mosse
1. d4 Cf6 (la Difesa Indiana)  2. c4 e6 3. Cf3 Ab4+ (la variante Bogoljubow)  4. Ad2 A:d2+ 5. D:d2 b6 6. g3 Ab7 7. Ag2 O-O 8. Cc3 Ce4 9. Dc2 C:c3
sembra che ora il Bianco debba necessariamente riprendere il Cavallo in c3.
DIAGRAMMA 1
Ma nella partita contro Ladislav Prokes a Budapest nel 1926, Mario Monticelli sorprese tutti, giocando
10. Cg5

Monticelli-diagramma-scacchi
DIAGRAMMA 1

DIAGRAMMA 2
con la doppia minaccia di matto con 11. D:h7# e di 11. A:b7 con guadagno da parte del Bianco almeno della qualità.
In onore del campione italiano questa fu chiamata ‘la trappola di Monticelli’.
Inizialmente sembrò che dopo Cg5 il vantaggio del Bianco fosse decisivo, ma qualche anno più tardi José Raúl Capablanca dimostrò che il Nero aveva modo di salvarsi, riuscendo a pareggiare con i Neri una partita controMax Euwe ad Amsterdam nel 1931. La partita continuò con:
10. … Ce4 11. A:e4 A:e4 12. D:e4 D:g5 13. D:a8 Cc6 14.Db7 C:d4  ecc con gioco pari.

Monticelli-diagramma-scacchi
DIAGRAMMA 2

 

Il 26 marzo 1950, a Milano, nel salone della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde, giocò una simultanea contro 72 avversari, ottenendo 58 vittorie, 9 patte e 5 sconfitte.