Kasparov a Saint Louis

La presenza di Garry Kasparov nel torneo di gioco veloce a Saint Louis ha suscitato molto interesse anche tra i media italiani. Gli organizzatori americani hanno parlato di ‘rientro agonistico’ del campione dopo 12 anni, fingendo di dimenticare che Garry aveva giocato lo scorso anno proprio a Saint Louis un torneo di gioco veloce contro i primi 3 del campionato USA (So, Nakamura e Caruana).

Per di più sarebbe stato corretto parlare di ‘rientro’ se si fosse trattato di un torneo ‘a tempo lungo’ e non di un torneo di gioco veloce, ma era chiaro che la presenza di Kasparov fosse soprattutto una operazione di marketing per dare visibilità alla manifestazione.

Per il resto va segnalato che tanti giornali italiani sono caduti nell’errore di confondere il montepremi di 150.000 dollari con il primo premio (di ‘soli’ 37.500), probabilmente traducendo male dai comunicati in inglese…

Vediamo cosa a fatto Kasaprov nel torneo ‘rapid’ (25 minuti a testa per tutta la partita, 2 punti per la vittoria 1 per il pari) a girone semplice che è stato vinto Aronian. Si è trattato di un torneo equilibrato e incerto fino alle fine per il podio a causa dei molti errori commessi un po’ da tutti.

Ricordiamo la classifica finale: Aronian 12, Caruana e Nakamura 11,  Nepomniachtchi 10, Dominguez 9, Le Quang e Karjakin 8, Anand, Kasparov e Navara 7.

Kasparov ha iniziato bene con Karjakin che però non ha avuto difficoltà a pattare. Nella seconda partita con Nakamura Kasparov aveva un finale completamente perso ma l’americano ha commesso una serie di errori che hanno permesso a Garry di salvarsi nella patta. Altra patta nella terza partita della prima giornata con Dominguez in una partita in cui entrambi hanno cambiato rapidamente tutti i pezzi.

Seconda giornata: Kasparov iniziava ottenendo una posizione promettente con Aronian ma poi non concretizzava e la partita finiva pari. Poi Garry veniva travolto da Nepomniachtchi e incassava così la prima sconfitta. La giornata finiva con il big match tra Kasparov e Anand, finito in parità dopo alterne vicende.

Terza giornata: Kasparov ottiene posizione nettamente superiore con Navara, che però resiste e alla fine è Garry che sbaglia e perde! Al penultimo turno finalmente un successo per Kasparov grazie ad un clamoroso errore di Le Quang che gli lascia una Torre in presa in posizione pari. Nell’ultima partita Kasaprov gioca con Caruana, che dopo un torneo con luci ed ombre lo batte e divide con Nakamura il secondo posto.