Bertold Brecht

Il 14 agosto 1956 moriva a Berlino Est Bertolt Brecht; era nato ad Augusta il 10 febbraio 1898. Alcune sue fotografie mentre giocava a scacchi con Walter Benjamin furono pubblicate due anni fa da ‘Sette’, il settimanale del Corriere della Sera, in occasione della rappresentazione dell’Opera da tre soldi al Piccolo Teatro di Milano. Nell’articolo si legge tra l’altro che nel 1937 Brecht affermò che a Benjamin preferiva come avversario negli scacchi Heinrich Blücher “nuovo compagno della sua carissima amica Hannah Arendt”.

14 luglio 2018: centenario nascita Bergman

Ingmar Bergman
Ingmar Bergman

Ingmar Bergman nacque il 14 luglio 1918 a Uppsala in Svezia, figlio del cappellano della corte reale. Regista di successo, è suo il film a soggetto scacchistico più conosciuto dal grande pubblico: “Il Settimo Sigillo”.

In sintesi la trama della storia, ambientata in pieno Medioevo: il cavaliere Antonius Block torna da una crociata e approda su una spiaggia sassosa dove incontra una figura avvolta in un ampio mantello nero, che lo informa di averlo seguito a lungo in attesa dell’incontro finale: è la Morte!. Il cavaliere ne fissa il volto pallido: “Tu giochi a scacchi, vero?” “Sì, risponde la Morte, come lo sai?” “L’ho visto nei dipinti e l’ho letto nelle leggende. Ti sfido e se riuscirò a batterti avrò salva la vita!” La Morte accetta ma lo avverte che perderà sicuramente la partita; il cavaliere non si scompone e le offre la scelta del colore: nero! “Il nero si addice alla Morte” commenta tranquillamente l’avversaria di Block e la partita inizia. Leggi tutto “14 luglio 2018: centenario nascita Bergman”

VIP scacchisti – 80 anni fa la scomparsa di Majorana

Ettore Majorana giocava a scacchi. In una lettera alla madre (28 febbraio 1933) scrive infatti di essere diventato “abbastanza amico” di Werner Heisenberg “a seguito di molte discussioni scientifiche e ad alcune partite a scacchi”.
Anche i fratelli di Ettore, Salvatore e Luciano, e il padre Fabio Massimo sapevano giocare, come è stato confermato dalla sorella di Ettore sig.a Maria. Leggi tutto “VIP scacchisti – 80 anni fa la scomparsa di Majorana”

17 agosto nascita di Botvinnik

Michail  Botvinnik
(Kuokkala, oggi Repino, 17.8.1911 – Mosca 5.5.1995 – Russia)

Campione del Mondo dal 1948 al 1957, dal 1958 al 1960 e dal 1961 al 1963.

Non è mai stato un professionista, ma ha sempre lavorato come ingegnere elettrotecnico, occupandosi di ricerca scientifica avanzata, con una normale vita privata e un matrimonio felice, da cui è nato un figlio.

Scrisse un importante libro sulle macchine sincroniche (1949) e collaborò ai primi lanci spaziali dei Sovietici. Si occupò di informatica scacchistica, scrivendo il basilare testo “L’algoritmo degli scacchi” (1968). Leggi tutto “17 agosto nascita di Botvinnik”

Domenico Lorenzo Ponziani

Domenico Lorenzo Ponziani (Modena, 9 novembre 1719 – 15 luglio 1796) è stato un professore di diritto,sacerdote, compositore e teorico di scacchi.

250 anni fa, nel 1767, completò il suo trattato sul gioco, Il giuoco incomparabile degli scacchi sviluppato con nuovo metodo, che poi per le insistenze di Ercole Del Rio consentì a dare alle stampe;  il libro fu pubblicato nel1769 ma come Del Rio anche lui preferì celarsi sotto  pseudonimo scegliendo  “Autore Modenese” la cui somiglianza con lo pseudonimo di Del Rio (l’Anonimo Modenese) fu poi causa di non pochi equivoci nella attribuzione. Leggi tutto “Domenico Lorenzo Ponziani”

Isidoro Gunsberg

Isidoro Gunsberg
Isidoro Gunsberg

Isidoro Gunsberg nacque a Budapest il 2 novembre 1854; era dunque di origine ungherese, poi da ragazzo abitò per alcuni anni a Parigi e infine si trasferì a Londra e divenne cittadino inglese.

La sua prima apparizione in campo scacchistico risale al 1867, durante l’Esposizione di Parigi. Si presentò al Café de La Regence accompagnato dal padre e si misurò con Rosenthal, che nei primi incontri gli concesse il vantaggio della Donna; ben presto, però, il ragazzo si perfezionò, acquistando in reputazione. Leggi tutto “Isidoro Gunsberg”

Tommaso Cambray-Digny

Tommaso Cambray-Digny
Tommaso Cambray-Digny

Il conte Tommaso Cambray-Digny, nacque a Firenze nel 1845; fu deputato al Parlamento Italiano per sei legislature di seguito; buon giocatore, giornalista e scrittore, da giovane compose anche alcuni lavori teatrali di relativo successo; dal 1884 fu socio della Accademia dei Georgiofili; morì a San Pietro a Sieve nel 1901.

Intorno al 1880, quando era presidente del Circolo Scacchistico Fiorentino, compose un sonetto che in forma concisa e brillante descrive una partita giocata, probabilmente nel 1750, da Legall de Kermour con il cavaliere di Saint Brie, partita che probabilmente non sarebbe diventata famosa se non fosse stata immortalata da Cambray-Digny. Leggi tutto “Tommaso Cambray-Digny”

Legall de Kermur

Legall de Kermur
Legall de Kermur

Legall, o meglio Legall de Kermur, è considerato il maestro di Philidor, il grande campione francese che dominò la scena scacchistica nel Settecento.

Fu descritto come un gentiluomo magro, pallido, di vecchio stampo, che al Cafè de La Regence di Parigi, il luogo di ritrovo degli appassionati, occupava sempre la medesima sedia, che per anni ha indossato il medesimo cappotto verde e che durante la partita era solito sottolinearne l’evolversi con commenti da tutti apprezzati per la loro arguzia. Leggi tutto “Legall de Kermur”