Alexander Alekhine

Il 24 marzo 1946 moriva all’Estoril in Portogallo Alexander  Alekhine,  campione del mondo dal 1927 al 1935, e ancora dal 1937 al 1946. Non aveva ancora 54 anni: era nato a Mosca l’1 novembre 1892. Lo ricordiamo con le principali aperture e varianti che portano il suo nome.

-Apertura Alekhine 

  1. e4 Cf6, era già stata analizzata da Allgaier nel 1819; fu però Alekhine a giocarla per la prima volta a Budapest, nel settembre 1921, contro Saemisch e Steiner. Venne definita per la prima volta Difesa Alekhine da Sir George Thomas nella rivista inglese British Chess Magazine del maggio 1922. Poco tempo dopo, Hans Fahrni scrisse la prima monografia su 1. e4 Cf6, ufficializzandone il nome come Apertura Alekhine.

 

-Difesa Alekhine nella partita Italiana 

  1. e4 e5 2. Cf3 Cc6 3. Ac4 Ac5  4. c3 De7. Già nota sin dal Seicento, ma così chiamata dopo la vittoria di Alekhine su Tarrasch nel torneo di Baden Baden 1925.

 

-Variante Alekhine nella Difesa Francese  

  1. e4 e6 2. d4 d5 3. Cc3 Cf6  4. Ag5 Ae7  5. e5 Cfd7  6. h4. La continuazione è oggi più nota come Attacco Chatard-Alekhine.

 

-Variante Alekhine nella Partita Ortodossa 

  1. d4 d5 2. c4 e6 3. Cc3 Cf6   4. Ag5 Ae7  5. e3 Cbd7  6. Cf3 0-0  7. Tc1 c6  8. Ad3 d:c4  9. A:c4 Cd5  10. A:e7 D:e7 e ora la mossa ideata da Alekhine che caratterizza la variante:  11. Ce4.